Open Camp: un parco geniale e ludico incentrato sullo sport a Barcellona

Pubblicato da nella categoria Calcio, sport e giochi, Con bambini, Rilassarsi, Spiaggia, parco, passeggiata, terrazze, Visitare. Ultimo aggiornamento il 2 agosto, 2017. 0 commenti

L'Open Camp è l'unico parco tematico al mondo dedicato all'universo sportivo. Pronti a calarvi nei panni di uno sportivo di alto livello? In pista!

Open Camp
Dove?

metropolitana: Plaça Espanya
Plaça de Nèmesi Ponsatí a Montjuïc

Quando?

Nell'articolo

Quanto?

Nell'articolo

Perché?

Per vivere delle esperienze inedite

Barcelone dispone di un vero centro olimpico costruito in occasione dei Giochi Olimpici del 1992 sulla collina di Montjuïc. L’Open Camp non avrebbe potuto scegliere luogo migliore!

Dal giugno 2016, l’Open Camp offre ai suoi visitatori l’occasione unica di mettersi nei panni dei loro atleti preferiti e di vivere il loro attimo di gloria. L’ambientazione è unica e assolutamente perfetta per sgranchire le gambe e divertirsi in famiglia o tra amici!

  • Attenzione! L’Open Camp è temporaneamente chiuso fino a ottobre 2017.

Open Camp: un concentrato di attività sportive e ludiche a Montjuïc

L’Open Camp propone almeno 25 attività ludiche, tra cui:

  • L’open moto: dei simulatori vi permetteranno di vivere l’esperienza di un pilota di moto GP.
  • L’open basket: segnate un massimo di canestri nel tempo assegnato seguendo i segni luminosi. Chi fa più punti vince!
  • L’open 360 : si tratta del simulatore di calcio più realistico al mondo, grazie al quale si allenano i grandi sportivi. Lavorate sulla vostra velocità e sulla vostra tecnica segnando più punti possibili!
  • L’open cinéma: una selezione di film e cortometraggi di animazione viene trasmessa in una piccola sala cinema nell’Open Camp.
  • L’open boxing: su un ring di boxe affronterete 3 altri pugili colpendo il più veloce possibile le diverse zone segnate dal simulatore.
  • L’open keepering: lavorate sui vostri riflessi come uno sportivo di alto livello spegnendo quanti più segnali luminosi possibili con mani e piedi. Attenzione, è molto veloce! Alla fine del tempo assegnato, lo schermo vi indicherà il vostro punteggio e il vincitore della partita.
  • L’open e-sport: 32 Playstation 4 permettono agli amanti di Fifa di allenarsi e di confrontarsi con gli altri visitatori del parco!

E non è tutto: potrete anche giocare a baseball, hockey, fare salto in alto o provare esperienze fuori dal comune come quella di battere il record del mondo di sprint!

  • Non lontano dal parco, all’esterno dello stadio, si trova un museo molto interessante che presenta l’evoluzione del mondo sportivo e delle diverse discipline. Attenzione, è chiuso la domenica pomeriggio e il lunedì.

Se volete saperne di più, ecco un video che mostra le diverse attività dell’Open Camp:

Open Camp: un parco divertimenti originale adatto a tutti

Durante la mia visita ho provato il tiro con l’arco, il simulatore di moto, l’open keepering e l’open basket. Sarei potuto restare lì tutto il giorno a giocare e a testare tutte le attività. I bambini che si trovavano all’Open Camp erano al settimo cielo e metteva allegria anche solo guardarli!

Open-Camp tiro con l'arco

  • Il personale molto simpatico dell’Open Camp è a vostra disposizione per presentarvi e spiegarvi le diverse attività del parco.
  • Le animazioni sono adatte anche ai più piccoli. Per esempio, all’open basket i canestri possono essere abbassati perché i bambini possano fare canestro più facilmente.
  • Vista la varietà delle attività, anche se non siete grandi sportivi, il divertimento all’Open Camp è assicurato.

Tariffe: 

Ci sono due tariffe: la tariffa “Stadio”, che comprende tutte le attività all’interno dello stadio, e la tariffa “Park”, che include queste stesse attività e quelle che si svolgono all’esterno, ovvero l’hockey, il baseball, il museo, il basket e i simulatori di moto.

  • Tariffa Stadio: 15 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini tra i 6 e gli 11 anni o per le persone dai 65 anni in su
  • Tariffa Park: 20 euro per gli adulti e 15 euro per i bambini tra i 6 e gli 11 anni o per le persone dai 65 anni in su
  • Gratuito per i minori di 6 anni

 

  • I biglietti sono disponibili alla biglietteria dell’Open Camp.
  • Attenzione! L’Open Camp è temporaneamente chiuso fino a ottobre 2017.

Orari:

  • dal 1 al 30 novembre: 10-17 (chiuso da lunedì a mercoledì)
  • dal 1 al 31 dicembre: 10-17 (chiuso da lunedì a giovedì tranne 6, 7 e 28 dicembre)
  • dal 1 settembre al 8 ottobre: 10-18 (chiuso da lunedì a mercoledì al settembre tranne l’11)
  • dal 3 giugno al 8 luglio: 10-19
  • dal 31 luglio al 31 agosto: 10-19
  • dal 8 aprile al 9 maggio e il 17 e il 18 maggio: 10-18 (chiuso il 18 e 19 aprile e dal 24 al 26 aprile)

Informazioni pratiche:

  • Una volta in plaça Espanya, potrete prendere l’autobus 150 che vi lascerà davanti al parco.
  • Il parco è accessibile alle persone con disabilità, eccetto il campo da baseball.
  • Un negozio all’interno dell’Open Camp permette di acquistare abbigliamento sportivo in caso l’abbiate dimenticato o ci sia qualche imprevisto.
  • Il personale parla spagnolo, francese, inglese, italiano e catalano.
  • Piccoli bar garantiscono momenti di ristoro all’interno del parco.
  • Varie attività hanno luogo nelle parti coperte dello stadio, il che permette di continuare a scatenarsi anche in caso di pioggia.
  • Dato che il parco è ancora nuovo, c’è ancora poca affluenza. Approfittatene, lo avrete (quasi) tutto per voi!

Allora, sportivi, siete pronti a sbizzarrirvi?

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 3 voto / voti

Loading...

Condividi questa piccola dritta con gli amici!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

A proposito dell'autore

Olivia

Olivia ha sempre amato Barcellona: la sua modernità, il suo clima mite, il suo sole cocente, le sue spiagge, il quartiere gotico dalle mille stradine, il suo carattere gioioso e allegro… . Ha scelto Barcellona come sua sede ancora per molto, e questa storia d’amore con la capitale catalana non sembra prossima alla fine!