Parc Güell a Barcellona: visite, tariffe e informazioni pratiche

Informazioni e consigli per approfittare al meglio della vostra passeggiata nel colorato e fantasioso Parc Güell di Barcellona. Da non perdere per nessun motivo!

parc Güell drago Gaudí
Dove?

Gràcia
metro: Lesseps ou Vallarca (L3)
Olot 5

Quando?

tutti i giorni

Quanto?

circa 8 euro
gratis per i bambini sotto i 6 anni

Perché?

per la sua vista mozzafiato
per la sua originalità

La panchina ondulata e la salamandra in ceramica del Parc Güell sono dei simboli indiscutibili di Barcellona. Ecco alcune informazioni utili per visitare questo parco unico al mondo.

Parc Güell: biglietti saltafila

Biglietti combinati  Parc Güell + Sagrada Familia

Se avete intenzione di visitare il Parc Guell e la Sagrada Familia durante il vostro soggiorno, il City Pass è un pacchetto che potrebbe interessarvi! Questo pacchetto combina i biglietti per visitare le opere di Gaudí, un biglietto per il bus turistico e un biglietto per l’Aerobus per raggiungere comodamente l’aeroporto dal centro della città. le.

Barcelona City Pass

  • Biglietti saltafila: Sagrada Familia + Parc Güell
  • Aerobus, autobus turistico…
  • %20 a Casa Batlló, Museo Picasso, Fondazione Miró e molti altri!
Barcelona City PassBarcelona City Pass

Acquistate un biglietto d’ingresso su Internet

Se volete acquistare un biglietto saltafila per il Parc Güell, potete farlo qui.

Consigli e dritte

  • Non accontentatevi di scoprire solo la parte più frequentata del Parc Güell: allontanatevi dalla panchina ondulata per una passeggiata in mezzo alla natura. Sarà l’occasione giusta per ammirare fantastici panorami della città.
  • C’è un bar nel parco, ma è caro. Portate qualcosa da sgranocchiare e prendete posto nell’area picnic.
  • D’estate non dimenticate cappello, occhiali da sole, crema solare e acqua: il sole picchia forte sulle alture di Barcellona!
  • Se volete entrare senza fare la fila e scoprire tutti i segreti del Parc Güell, fate una visita guidata! Cliccate qui per scoprire le nostre visite guidate preferite a Barcellona.

Orari del Parc Güell

  • dal 30 ottobre al 26 marzo : dalle 8:30 alle 18:15 (ultimo ingresso alle 17:30)
  • dal 27 marzo al 1 maggio : dalle 8 alle 20:30 (ultimo ingresso alle 19:30)
  • dal 2 maggio al 28 agosto: dalle 8 alle 21:30 (ultimo ingresso alle 20:30)
  • dal 29 agosto al 29 ottobre : dalle 8 alle 20:30 (ultimo ingresso alle 19:30)

Tariffe del Parc Güell

L’entrata al parco è a pagamento dal 25 ottobre 2013. Ci sono due posibilità:

  1. Se parlate spagnolo, catalano, francese o l’inglese, potete acquistare i biglietti sul sito web del Park Güell.
  2. Se preferite avere le spiegazioni in italiano, potete acquistare i biglietti su questo sito (supplemento di 2 euro di spese di gestione).
  • Il nostro consiglio? Dato che gli ingressi sono limitati, prenotate online.
  • Residenti di Barcellona: iscrivetevi gratuitamente al registro culturale del comune di Barcellona: Gaudir Bcn per approfittare dell’ingresso gratuito al Park Güell e di altri vantaggi culturali interessanti. La procedura d’iscrizione è spiegata molto bene sul loro sito in spagnolo, catalano e inglese.

Il parc Güell gratuito? 

Buone notizie per budget limitati! L’accesso al parco è gratuito dopo gli orari di chiusura delle biglietterie:

  • Stagione completa (estate): dalle 21:30
  • Bassa stagione (inverno): dalle 18:15
  • Media stagione (primavera e autunno): dalle 20:30

Questi orari corrispondono al tramonto. Perché non approfittarne per trascorrere una serata al parco più emblematico di Barcellona?

Come raggiungere il Parc Güell?

  • Il taxi è il mezzo più rapido, ma anche il più caro per raggiungere questa zona decentrata. Per il ritorno, troverete dei posteggi per taxi vicino all’entrata principale.
  • L’autobus 24 vi lascia nelle vicinanze del parco e parte da Plaça Catalunya, passando dal Passeig de Gràcia.
  • In metro, dovrete scendere a Lesseps o Vallcarca e camminare per circa 20 minuti. La stazione di Lesseps si trova in basso rispetto al Parc Güell, quindi vi aspetta una bella salita per arrivare al parco. Per fortuna 3 scale mobili vi faciliteranno il compito! Vallcarca, invece, si trova più in alto rispetto al parco, quindi vi basterà scendere fino all’entrata principale.

parc guell panchina

Cosa vedere nel Parc Güell

I padiglioni d’ingresso

I due padiglioni d’ingresso sono stati costruiti per accogliere l’amministrazione della residenza e gli addetti al giardinaggio. Oggi sono stati trasformati in negozi di souvenir.

Se vi fanno pensare a Hansel e Gretel, ci avete visto giusto: durante la loro creazione, infatti, una versione di questo racconto per bambini tradotto da un amico di Gaudí e di Güell era in programma all’opera di Barcellona.

padiglione d'entrata

La “Sala Hipóstila” e le sue colonne inclinate

La Sala Hipóstila è composta da più di 80 colonne! Alcune di loro formano un angolo retto con il suolo. Tutte le colonne però hanno un’inclinazione diversa! Questo permette di sorreggere meglio la struttura, sulla quale si trova la famosa piazza con le panchine colorate.

Queste colonne servono anche a recuperare l’acqua piovana che si raccoglie nella piazza e a incanalarla in un serbatoio.

Sul soffitto dei cerchi a mosaico rappresentano le quattro stagioni e le fasi lunari.

Benché questo spazio fosse stato concepito per accogliere il mercato della residenza, oggi vi si organizzano diversi concerti grazie all’acustica notevole.

drago gaudi

La panchina ondulata e colorata

La panchina a mosaico del Parc Güell è semplicemente leggendaria. Si dice persino che sia la più lunga del mondo!

Sedendovi lì, potrete godere di un panorama mozzafiato su tutta Barcellona e di una vista ancora più stupefacente dal Calvario, che domina il parco dall’alto.

Le tessere del mosaico provengono da materiali di recupero, ma sono state sistemate con grande cura. Predominano il blu, il giallo e il verde, che simboleggiano rispettivamente la fede, la speranza e la carità.

Gaudí ha studiato ogni ondulazione della panchina affinché questa si adattasse perfettamente alle forme delle persone sedute. Questa attenzione per l’ergonomia si nota anche nei viadotti in pietra: Gaudí aveva deciso di inclinarli leggermente per permettere ai passanti di riposarsi, il che non è possibile appoggiandosi a una colonna verticale.

La “casa-museu Gaudí”

Gaudí ha vissuto per 20 anni in una delle due case del Parc Güell. Egli, infatti, una volta resosi conto dell’abisso finanziario che rappresentava quel progetto immobiliare, aveva comprato la casa-campione.

La casa è stata trasformata in casa-museo, in cui è possibile osservare i mobili disegnati da Gaudí, ritratti, piantine e bozzetti dell’architetto.

  • Il nostro consiglio: l’entrata costa 7,50 euro, un po’ cara vista la breve durata della visita.
  • Se tenete comunque a visitare la Casa-Museu e desiderate anche scoprire la Sagrada Familia, acquistate il biglietto in coppia, vi costerà meno. Attenzione però: questo tipo di biglietto vi permette di entrare solo alla Sagrada Familia e alla casa-museu, l’entrata al Parc Güell non è inclusa.

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 1 voto / voti

Loading...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il nostro modulo per commenti memorizza il vostro nome e la vostra email in modo che possiamo rispondere al vostro commento e inviarvi notifiche quando riceve risposte (se avete optato per ricevere le notifiche). I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Responsable: Anakena Internet Services, S.L.
  • Finalità: Gestionare i commenti e inviare notifiche automatiche via email in caso di risposta.
  • Legittimizzazione: Consenso esplicito dell’interessato.
  • Destinatari: I dati non saranno condivisi con terzi, salvo obbligo giuridico o esplicita autorizzazione.
  • Diritti: Diritto di accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità e diritto all’oblio.

Il nostro modulo di contatto invia il vostro nome, email e altri dati forniti al nostro team di supporto in modo che possiamo rispondere alle vostre richieste o mettervi in contatto con i nostri partner specializzati che forniscono il servizio che cercate. I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi (eccetto i partner specializzati) e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Finalità: Supporto e contatto con partner specializzati.

A proposito dell'autore

Pauline

Pauline è una letterata curiosa e amante della cucina. Per scrivere i suoi articoli ama scovare i posti più originali e autentici che sedurranno i vostri occhi e le vostre papille. Cosa preferisce a Barcellona? Perdersi nella città antica e inebriarsi con la sua atmosfera magica... o con i profumi dei buoni piatti preparati nelle cucine. Un vero piacere!