Ristorante Verne: 20000 tapas sotto il mare

Pubblicato da nella categoria Cocktail bar, birra, originale, musica, Mangiare e bere, Tapas e panini. Ultimo aggiornamento il 18 maggio, 2017. 0 commenti

Avete voglia di buone tapas in un ambiente insolito? Il ristorante Verne non vi deluderà! Pronti a saltare a bordo del Nautilus? All'arrembaggio!

ristorante Verne decorazione
Dove?

Aribau 150
Eixample
metro: Hospital clínic (L5)

Quanto?

pasto a base di tapas: 25 euro circa

Perché?

per la sua originalità

Noi delle Piccole dritte per Barcellona non vogliamo privarvi di niente, ed è per questo che siamo sempre alla ricerca di locali insoliti che fanno viaggiare l’immaginazione. Adoriamo perderci in universi fiabeschi, anche solo per il tempo di un pasto. Se, poi, il contenuto dei piatti è all’altezza dello stile che ci circonda, non potremmo chiedere di meglio! La scoperta del ristorante Verne e del suo contesto originale ha saputo soddisfare le nostre aspettative.

Verne e il suo stile originale

Come non accorgersi di quanto l’opera di Jules Verne abbia ispirato i creatori di questo ristorante a dir poco fuori dal comune?

verne meduse e polpi della prima sala

Benvenuti 20000 leghe sotto i mari! Polpi giganti, meduse, arredamento ispirato a quello del sottomarino Nautilus: tutto è studiato per ricreare l’atmosfera particolarissima dell’universo dell’autore.

Verne arredo sottomarino

Verne e il suo appetitoso menù

Ma anche il contenuto del piatto è importante. E al Verne non resterete delusi! Le tapas sono gustosissime e presentate in modo originale!

Verne picnic fegato e marmellate

Potrete, quindi, degustare del fegato con tre diverse confetture fatte in casa servite in un bel cestino da picnic, buone patatas bravas servite in un contenitore di uova riciclato o una deliziosa ceviche al mango presentata in un’enorme conchiglia di porcellana.

Nota bene: le vongole al curry e noce di cocco (almejas a la sartén con coco y curry), presentate in maniera più classica, erano particolarmente buone!

  • Il menù comprende platillos (tapas abbondanti) e alcuni piatti principali (chiamati algo más fuerte sul menù). In generale, abbiamo preferito i platillos, secondo noi più originali. Il loro prezzo non supera mai i 10 euro.

Durante la nostra ultima visita, i dolci erano tutti molto appetitosi, ma non c’era un’ampia scelta.

Le loro fette di cheesecake, abbondanti e originali (vedi foto in basso) non hanno niente da invidiare alla mousse di crema catalana né alla torrija caramellata (una specie di pain perdu in versione più elaborata). Potete ordinare uno di questi tre dolci senza farvi troppi scrupoli! Considerate un prezzo di 5 euro circa ciascuno!

 

verne cheesecake

Il Verne propone anche diversi menù fissi per pranzo, tra gli 8 e i 20 euro, ma anche menù fissi a cena dai 25 ai 40 euro.

E, ciliegina sulla torta: i camerieri del Verne sono davvero molto simpatici e faranno tutto il possibile per farvi godere al meglio il vostro passaggio a bordo del loro bizzarro Nautilus!

Gli orari

  • Lunedì: dalle 12 alle 16
  • Martedì-mercoledì: dalle 12 alle 16 e dalle 20 alle 1
  • Giovedì: dalle 12 alle 16 e dalle 20 alle 2
  • Venerdì: dalle 12 alle 16 e dalle 20 alle 3
  • Sabato: dalle 20 alle 3

Il simpatico cocktail bar del Verne

Verne chupitos

Una parte del Nautilus ospita un cocktail bar unico nel suo genere. Prima o dopo i pasti, potrete, quindi, viziarvi con una delle numerose bevande proposte al bar del Verne.

I cocktail più semplici vi costeranno intorno a 8 euro, i più sofisticati intorno ai 12.

A meno che non facciate come noi e vi lasciate tentare da un piccolo shot (o chupito) per brindare alla salute del capitano Nemo!

Quest'articolo vi è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 3 voto / voti

Loading...

Condividi questa piccola dritta con gli amici!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

A proposito dell'autore

Valérie

Valérie, la creatrice dei “Piccole Dritte per Barcellona” adora scoprire posti nuovi e inediti, trovare le parole giuste per descriverli e lavorare ai piccoli disegnini che decorano il sito. Qual è la cosa che le piace di più di Barcellona? Le linee sinuose e originali di alcuni edifici. È per il suo lato artistico, direbbero i suoi amici. Gaudì fa proprio al caso suo!