Barcelona Night Card: 22 discoteche al prezzo di una

Pubblicato da nella categoria Discoteche, Uscire. Ultimo aggiornamento il 18 maggio, 2017. 0 commenti

7 notti, 20 euro e 22 discoteche da esplorare: pronti a vivere l'esperienza della Barcelona Night Card?

Barcelona Night Card

Buone notizie per chi ama fare baldoria: a soli 10 o 20 euro la Barcelona Night Card vi permetterà di scoprire 22 discoteche della città!

La Barcelona Night Card: cos’è?

L’idea della Barcelona Night Card è semplice: comprate una tessera con cui potete entrare gratuitamente in 22 discoteche della città.

Vantaggi della Barcelona Night Card

  • Prezzo molto vantaggioso se avete previsto più di una serata in discoteca (se confrontato, ad esempio, al Sutton, il cui ingresso costa 20 euro… ).
  • Potrete saltare la fila e dire addio alle code interminabili!
  • Ci sono moltissime discoteche aderiscono all’iniziativa.
  • Due possibilità: tessera da 20 euro con accesso illimitato a 22 discoteche per 7 giorni o da 10 euro valida per due giorni nelle stesse discoteche.

Condizioni d’uso:

  • Si può utilizzare la tessera per due o sette giorni consecutivi. Attenzione: il periodo non più contenere due weekend.
  • Bisogna avere un’età minima 18 o 21 anni a seconda della discoteca in cui volete andare.
  • Bisogna entrare in discoteca entro le 2 del mattino.
  • La Barcelona Night Card è nominativa e non trasferibile.
  • Potrete ritirare la vostra carta in uno degli uffici turistici di Barcellona mostrando l’email di conferma.
  • Attenzione: la Barcelona Night Card non è valida per le serate speciali (notte del 31 dicembre, concerti, DJ famosi,… ). Tuttavia, questo accade molto raramente.

dessin DJ

Le discoteche che aderiscono alla Barcelona Night Card

Ecco una lista non esaustiva delle discoteche che aderiscono alla Barcelona Night Card:

  • Shôko: musica hip-hop R&B, frequentata da molti stranieri, in riva al mare.
  • Catwalk: club sulla spiaggia del Port Olímpic, clientela internazionale.
  • Sutton: discoteca chic di Barcellona che attira tutta la gioventù catalana.
  • Small’s (ex Boujis): piccolo club dal clima accogliente e la clientela selezionata, molto apprezzato dai catalani.
  • Soho: club gestito dal gruppo Costaese (Pacha, Opium, Bling bling…), musica alla moda, con un arredamento ispirato a New York.
  • Carpa: discoteca all’aria aperta dall’atmosfera movimentata attorno all’enorme piscina. Aperta da giugno a settembre.
  • Otto zutz: 3 ambienti (hip hop e R&B, rock, elettronica) distribuiti su 2 sale in cui si mescolano turisti e persone del luogo.
  • Moog: principalmente musica pop, ma è alla sua programmazione techno e house che deve la sua fama.
  • Arena: enorme club gay con 5 ambienti diversi, conosciuto per i suoi schiuma party del mercoledì in estate e i suoi concorsi di strip-tease. Atmosfera bollente!
  • Atlantic: splendida dimore d’epoca immersa in un enorme giardino che ospita serate con musica anni 80 e 90. Attenzione, il club a volte viene riservato per eventi privati.
  • BeCool: discoteca a misura d’uomo molto apprezzata dai catalani amanti dell’elettro indie.
  • Bikini: discoteca mitica aperta negli anni 50 e divisa in vari ambienti: salsa/latinoamericano, house/hip-hop e cocktail bar esclusivo.
  • Boulevard Culture Club: situata lungo le Ramblas, non è meta di molti turisti. Musica commerciale e bevande più care della media.
  • Macarena: anche se piccola, questa discoteca è diventata un punto di riferimento nella scena elettronica barcellonese.
  • Les enfants: bella atmosfera (frequentata principalmente da studenti), musica di vari generi.
  • Piratas: stile originale (nave pirata a grandezza naturale, camerieri in costume,…).
  • City Hall: bella discoteca situata in un ex teatro, terrazza piacevole, clientela internazionale.
  • Nick Havanna: musica commerciale e clientela giovane (molti hanno meno di 23 anni).
  • The Room: musica commerciale e grandi classici anni 80 e 90 per una clientela selezionata dai 30 ai 55 anni.
  • El latino club: situata in un teatro sulle Ramblas, il latino club è una sala accogliente e molto riservata con una programmazione eclettica.
  • Costa Breve: musica commerciale di ieri e di oggi, clientela catalana giovane abbastanza selezionata.
  • Teatre principal: situato nel più antico teatro di Barcellona, è un locale polivalente per scatenarsi sulle note della musica elettronica e frequentato da turisti e studenti Erasmus.

Cliccate qui per la lista completa

 

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 1 voto / voti

Loading...

Condividi questa piccola dritta con gli amici!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

A proposito dell'autore

Pauline

Pauline è una letterata curiosa e amante della cucina. Per scrivere i suoi articoli ama scovare i posti più originali e autentici che sedurranno i vostri occhi e le vostre papille. Cosa preferisce a Barcellona? Perdersi nella città antica e inebriarsi con la sua atmosfera magica... o con i profumi dei buoni piatti preparati nelle cucine. Un vero piacere!