La Dentellière: un ristorante di alta cucina e romantico in pieno quartiere gotico

Pubblicato da nella categoria Mangiare e bere, Ristoranti. Ultimo aggiornamento il 17 ottobre, 2017. 0 commenti

Una pausa gastronomica da la Dentellière in pieno centro di Barcellona vi farà capire che è possibile combinare una cucina artistica a una clientela turistica!

quadro e arredo di la dentellière
Dove?

Carrer Ample 26
Gótic
metro: Liceu o Jaume 1°

Quando?

tutti i giorni tranne il martedì dalle 18:30 alle 23:30

Quanto?

tra 20 e 35 euro circa

Perché?

per la sua cucina creativa

Nel centro storico di Barcellona, ben nascosto tra le catene di ristoranti attira-turisti e di bassa qualità, si trova un piccolo locale che si chiama la Dentellière: un ristorante elegante dal personale affascinante e dalla cucina creativa ed elaborata. Venite con me?

La Dentellière e il suo contesto romantico

Situato in uno stabile del 18esimo secolo, la Dentellière vi propone una pausa gastronomica in un contesto caloroso. Le pareti in pietra antica, gli specchi d’epoca e la luce soffusa creano un’atmosfera romantica ideale per un pasto a due o in comitive poco numerose.

la dentellière: arredo della sala

La Dentellière, prodotti freschi e piatti raffinati

Il menù di la Dentellière è vario e terribilmente appetitoso. La cucina  utilizza prodotti freschi e di stagione. La carne è ecologica, l’olio extra vergine è prodotto in una cooperativa catalana, le uova sono biologiche, la frutta e verdura sono provenienti dalla campagna attorno Barcellona e il riso della paella fatta in casa viene direttamente dal delta dell’Ebro. Buonissimo!

disegno verdura

Difficile, quindi, scegliere a la Dentellière. Per fortuna, Evelyne, la simpatica proprietaria francese di questo ristorante, è riuscita a trovare il tempo di consigliarci e condividere con noi la sua passione per la buona cucina (è lei che crea ciascuna delle ricette sul menù).

Abbiamo finalmente deciso di testare diverse tapas e platillos e abbiamo apprezzato questo piccolo viaggio culinario che unisce sapori tradizionali e ingredienti inaspettati.

Le mie papille hanno fatto la ola a più riprese (eh sì, ho papille molto emotive ;).

Per iniziare, abbiamo assaggiato un delizioso gazpacho freddo di anguria e menta. Abbiamo, poi, provato un uovo bio di Calaf su un nido di ratatouille condita a perfezione.

uovo di Calaf su nido di ratatouille

L’insieme di sapori originali della ceviche di orate e scampi e il purè di patate dolci alla mousse di zenzero ha saputo far cantare il mio palato (eh sì, ho anche un palato canterino!).

La dentellière: ceviche di orata e scampi

Ho anche apprezzato molto i filetti di pesce al latte di cocco e curry rosso accompagnati da un delizioso calice di vino bianco molto fresco, ma mi ha convinto un po’ meno l’insalata di petto d’anatra e fegato d’oca a caramelle all’aceto di arance, anche se era comunque buona.

Ideale per una calda notte d’estate, il dolce è stato decisamente all’altezza delle mie aspettative. I sapori del sorbetto e coulis di mango allo yogurt e croccante al cioccolato erano perfettamente equilibrati. Ho ancora l’acquolina in bocca… .

la dentellière dolce: coppa di gelato

La Dentellière: prezzi e informazioni

Vista la qualità dei piazzi proposti, i prezzi di la Dentellière sono perfettamente ragionevoli.

  • Dovrete pagare tra i 4 e i 6 euro per tapas e dolci, circa una quindicina di euro in media per i piatti principali.
  • Il ristorante è aperto solo la sera a partire dalle 18:30 ed è chuso il martedì.
  • Non abbiamo testato la sua paella fatta in casa (lo faremo presto), ma ce ne hanno parlato molto bene! Preparata a regola d’arte con prodotti di qualità, ha tutto il necessario per farvi venire l’acquolina in bocca.  La mia coscienza professionale non ha limiti, sarò obbligata a tornarci per provarla. Eh sì (sospieo) come avrete notato (ri-sospiro) la mia vita è davvero molto difficile!;)

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 1 voto / voti

Loading...

Condividi questa piccola dritta con gli amici!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

A proposito dell'autore

Valérie

Valérie, la creatrice dei “Piccole Dritte per Barcellona” adora scoprire posti nuovi e inediti, trovare le parole giuste per descriverli e lavorare ai piccoli disegnini che decorano il sito. Qual è la cosa che le piace di più di Barcellona? Le linee sinuose e originali di alcuni edifici. È per il suo lato artistico, direbbero i suoi amici. Gaudì fa proprio al caso suo!