Il Razzmatazz, discoteca emblematica: concerti, buona musica e serate scatenate

François
Pubblicato da

Ultimo aggiornamento il 14 novembre, 2018. 0 commenti

Non vi entusiasma la musica commerciale? Preferite la musica elettronica, techno o anche pop rock? Non perdetevi il Razzmatazz.

Razzmatazz scena
Dove?

Carrer Almogàvers
metro: Bogatell (L4)
metro: Marina (L1)
Poble Nou

Quando?

si anima a partire dall'1 del mattino
tutte le sere

Quanto?

a partire da 6 euro

Perché?

per i suoi DJ e artisti di spessore

Telefono:

+34 93 320 82 00

Indirizzo internet:

www.salarazzmatazz.com

Il Razzmatazz è un’istituzione quando si parla di musica. A un passo dalla stazione metro Marina, nell’antica zona industriale di Barcellona, questo antico capannone in disuso è stato ristrutturato diventando la più grande discoteca della città.

Aperto dal 2000, il Razzmatazz è una discoteca frequentata da giovani di tutti i tipi. Il “Razz”, com’è conosciuto dai più, è un locale labirintico: ogni corridoio, scala o terrazza porta a una delle cinque sale di questo enorme locale. E ogni sala ha una programmazione diversa.

Le sale del Razzmatazz

Il Razzclub

Con una capacità di 2000 persone, è la sala principale del Razzmatazz. È qui che si esibiscono i musicisti più conosciuti. Le casse del RazzClub hanno vibrato con la musica di moltissimi artisti, come gli Artic Monkeys, Skrillex, Bloody Beetroots o Two Doors Cinema Club. In questa sala principale ci sono tre bar e un ottimo sistema di amplificatori.

  • Attenzione: non avvicinatevi troppo alle casse perché in Spagna non ci sono limiti di decibel!

Il Loft

La seconda sala più grande del Razzmatazz è il Loft, il punto di riferimento della città per la musica techno, house, tech-house, elettronica, drum and bass e dubstep. Ospita alcune serate di The Bus Music club.

Le tre sale più piccole: la Lolita, la Popbar e la Rexclub.

In queste tre sale risuonano note di musica elettronica, disco, pop e rock. Sono meno techno rispetto alle altre e non sono sempre aperte, ma quando lo sono, vale decisamente la pena farci un salto per veder cambiare l’atmosfera, ballare a un ritmo diverso ma comunque molto interessante.

L’atmosfera del Razzmatazz

Niente abito scuro…

Inutile andare al Razzmatazz in tacchi alti o vestiti eleganti! Qui bastano jeans, maglietta e un paio di scarpe resistenti! Niente buttafuori all’ingresso: tutti possono entrare. L’unica condizione è avere più di diciott’anni, ovviamente.

La musica per scatenarsi…

Scoprirete lì ottimi artisti di musica elettronica, dubstep, house, drum and bass, techno, minimal, e non solo!

Appena varcata la soglia del Razz, potrete ballare sulla musica diffusa da enormi amplificatori, in un bagno di luce psichedelica che rende magica questa discoteca. Il Razz è un vecchio capannone e l’arredamento è molto essenziale.

disegno.DJ

Una terrazza per fumare, respirare, parlare e non solo!

Dopo esservi scatenati in pista, percorrete le scale metalliche e immergetevi nella folla di giovani studenti che si riprendono fiato sulla terrazza.

Potrete chiacchierare con i giovani catalani e spagnoli o con i turisti e studenti Erasmus, fumare, sorseggiare la vostra consumazione inclusa nel prezzo d’ingresso o passare dalla macchinetta delle foto per un souvenir di questa serata indimenticabile!

Programmazione del Razzmatazz e biglietti a prezzo ridotto

L’appuntamento è la pagina ufficiale del Razzmatazz. Lì troverete la programmazione dei concerti e delle serate del momento. Inoltre, potrete comprare i biglietti direttamente sul Sito ufficiale del Razzmatazz, evitando di fare la fila all’ingresso!

  • La nostra piccola grande dritta: alcune serate del Rrazzmatazz sono organizzate da “The Bus”. Di solito si svolgono il martedì, mercoledì e giovedì. Andando sulla pagina Facebook di The Bus, potete inserire il vostro nome sulla lista di partecipanti all’evento che vi interessa per ottenere degli sconti o, a seconda della serata, potrete entrare gratuitamente presentandovi entro una certa ora!

Come raggiungerlo?

Il Razzmatazz si trova nell’ex zona industriale del quartiere Poblenou.

Le stazioni metro più vicine sono: Marina (linea rossa L1) e Bogatell (linea gialla L4).

Potete andare a piedi da Plaça Catalunya: impiegherete 20-25 minuti. Se siete in macchina, dai 5 ai 10 minuti: il quartiere non è centrale e quindi non avrete problemi a trovare parcheggio.

Due consigli per concludere

Lasciate stare se vi piace la musica commerciale…

Se preferite le discoteche commerciali che passano musica reggaeton o i successi del momento, allora il Razzmatazz non è quello che cercate. Mi è capitato spesso di incrociare turisti delusi dalla musica perché non corrispondeva alle loro aspettative! Se cercate una discoteca commerciale, vi consiglio piuttosto Shoko, nel Port Olímpic, il Catwalk o l’Opium.

Il quartiere del Razzmatazz

Se volete bere qualcosa prima di andare al Razzmatazz, sappiate che il quartiere non è molto animato e non troverete locali. Bere in strada è illegale a Barcellona. La polizia pattuglia spesso la zona attorno al Razzmatazz, quindi è probabile che veniate multati se lo fate.

La cosa migliore da fare è iniziare la serata in un bar del centro e poi andare a piedi fino al Razz.

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 1 voto / voti

Loading...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il nostro modulo per commenti memorizza il vostro nome e la vostra email in modo che possiamo rispondere al vostro commento e inviarvi notifiche quando riceve risposte (se avete optato per ricevere le notifiche). I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Responsable: Anakena Internet Services, S.L.
  • Finalità: Gestionare i commenti e inviare notifiche automatiche via email in caso di risposta.
  • Legittimizzazione: Consenso esplicito dell’interessato.
  • Destinatari: I dati non saranno condivisi con terzi, salvo obbligo giuridico o esplicita autorizzazione.
  • Diritti: Diritto di accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità e diritto all’oblio.

Il nostro modulo di contatto invia il vostro nome, email e altri dati forniti al nostro team di supporto in modo che possiamo rispondere alle vostre richieste o mettervi in contatto con i nostri partner specializzati che forniscono il servizio che cercate. I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi (eccetto i partner specializzati) e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Finalità: Supporto e contatto con partner specializzati.

A proposito dell'autore

François

François è un graphic designer che ha trascorso la sua infanzia e i suoi anni da studente a Barcellona. La sua passione? Realizzare mini-riproduzioni della Sagrada Familia di fiammiferi. Ne ha già 367! Gli piace anche ballare la Sardana davanti la cattedrale la domenica mattina. È per questo che il sabato sera va a letto con le galline e non esce mai ;)