Koku Kitchen: fusion di sapori dalle influenze asiatiche a Barcellona

Pubblicato da nella categoria Mangiare e bere, Ristoranti. Ultimo aggiornamento il 30 maggio, 2017. 0 commenti

Che ve ne pare di un viaggio nel viaggio? Varcate la soglia del Koku Kitchen e lasciatevi trasportare! Pronti? Allacciate le cinture!

koku kitchen pollo
Dove?

Born (Metro Barceloneta)
Carrer Comerç 29

Quando?

13:00-16:00 poi 19:30-23:30
tutti i giorni

Quanto?

a partire da 3.50€

Perché?

per i suoi sapori esotici

Se il vostro palato è curioso quanto il vostro spirito, Barcellona è una meta che non vi deluderà! L’offerta gastronomica è enorme. Cucina tradizionale, locale, esotica, molecolare… . La città pullula di ristoranti diversissimi tra loro!

Nascosto nel Born, il Koku Kitchen vi invita a gustare la sua cucina fusion offrendo tutta la raffinatezza di una gastronomia dalle evidenti influenze asiatiche.

Koku Kitchen: un delizioso invito all’evasione

La specialità del Koku Kitchen: il Bun

Signore e Signori, vi prego di accogliere sui vostri piatti (rullo di tamburi)… il Bun! Se non sapete cosa sia, lasciate che ve lo presenti: Bun è il nome del pane utilizzato per gli hamburger. In questo caso, per la precisione, parliamo di hirata bun, una specialità giapponese con un impasto cotto al vapore. La sua consistenza soffice e leggera e la sua forma sono ciò che lo distinguono dal suo omonimo.

koku kitchen panino

Ma state tranquilli, sappiamo bene che non di solo pane vive l’uomo! Il Bun va utilizzato come taco da farcire con ingredienti di vostra scelta.

  • Mi sono lasciata tentare dal ripieno ai funghi: teneri e profumati, si sposano divinamente con la salsa alle noccioline e le fette di ravanello che li accompagnano. Troppo buoni!

La cosa che mi ha colpito di più? La presentazione dei piatti! I Bun sono serviti nei tipici cestinetti in bambù (per conservare il vapore e la temperatura), mentre il ripieno è servito in ciotoline o piatti dalle forme varie, il tutto su un adorabile vassoio.

koku kitchen piatto

Altre bontà sul menù

Il piatto forte della casa: il Don (solo Don, né Don Giovanni, né Don Chisciotte). Il Don del Koku Kitchen è una grande palla di riso e uova condita con una serie di ingredienti orientali, pesce e una grande varietà di verdure croccanti.

Incredibile come un semplice piatto può provocare una tale esplosione di sapori! Eh sì, è questa la magia della gastronomia!

  • Per cominciare bene la serata, ordinate gli spiedini di pollo al burro di miso o le ali di pollo in tempura.
  • E per finire in dolcezza, un consiglio: non perdetevi la cheesecake at tè verde!koku kitchen cheesecake

Il prezzo di questo viaggio culinario

Per un andata e ritorno in Asia, il biglietto non è affatto caro! Considerate circa 10 euro per un Bun e 9 per un Don. Gli antipasti costano tra i 3,50€ e i 6€, mentre i dolci costano intorno ai 5€.

Informazioni pratiche:

  • Anche se gustosi, i Bun non sono molto consistenti: se avete molta fame, vi consiglio di prendere anche un antipasto e/o un dolce o di scegliere il Don (che è servito in porzioni più abbondanti).
  • C’è un altro Koku Kitchen nel quartiere gotico: il Koku Kitchen Ramen. Non l’abbiamo ancora provato, ma non dovrete attendere troppo!
  • Per il suo enorme successo, il ristorante si riempie in fretta. Vi consigliamo caldamente di prenotare, specialmente a cena nei weekend.
  • Dulcis in fundo: vi consigliamo di andare a bere qualcosa al Guzzo, situato a pochi passi dal Koku Kitchen.

Prepararsi al decollo!

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 1 voto / voti

Loading...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il nostro modulo per commenti memorizza il vostro nome e la vostra email in modo che possiamo rispondere al vostro commento e inviarvi notifiche quando riceve risposte (se avete optato per ricevere le notifiche). I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Responsable: Anakena Internet Services, S.L.
  • Finalità: Gestionare i commenti e inviare notifiche automatiche via email in caso di risposta.
  • Legittimizzazione: Consenso esplicito dell’interessato.
  • Destinatari: I dati non saranno condivisi con terzi, salvo obbligo giuridico o esplicita autorizzazione.
  • Diritti: Diritto di accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità e diritto all’oblio.

Il nostro modulo di contatto invia il vostro nome, email e altri dati forniti al nostro team di supporto in modo che possiamo rispondere alle vostre richieste o mettervi in contatto con i nostri partner specializzati che forniscono il servizio che cercate. I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi (eccetto i partner specializzati) e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Finalità: Supporto e contatto con partner specializzati.

A proposito dell'autore

Olivia

Olivia ha sempre amato Barcellona: la sua modernità, il suo clima mite, il suo sole cocente, le sue spiagge, il quartiere gotico dalle mille stradine, il suo carattere gioioso e allegro… . Ha scelto Barcellona come sua sede ancora per molto, e questa storia d’amore con la capitale catalana non sembra prossima alla fine!