Parc de la Ciutadella: musei e relax nel polmone verde di Barcellona

Pauline
Pubblicato da

Ultimo aggiornamento il 16 novembre, 2018. 0 commenti

Da più di 120 anni, il Parc de la Ciutadella incanta ogni tipo di visitatore. Pronti a prendere una boccata d'aria fresca in pieno centro città?

Parc de la Ciutadella
Dove?

Born
metropolitana: Arc de Triomf (L1)
Passeig de Picasso 1

Quando?

dalle 10 al tramonto
tutti i giorni dell'anno

Quanto?

gratuito

Perché?

per delle piacevoli passeggiate

Wifi:

gratuito

Il Parc de la Ciutadella deve il suo nome all’antica cittadella costruita sul suo territorio e distrutta nel 1868. Situato a due passi dalla città vecchia, è il parco più grande di Barcellona. I suoi 17 ettari affascinano i barcellonesi dal 1888, data in cui fu sistemato per accogliere l’Esposizione Universale.

Cosa fare al Parc de la Ciutadella?

Che ne direste di un po’ di sano relax?

Naturalmente, il Parc de la Ciutadella si presta perfettamente al dolce far niente. Potrete passeggiare per tutti i suoi sentieri, fare pic nic all’ombra dei suoi alberi centenari o una piacevole siesta al sole. Massimo relax!

O di un mini circo all’aria aperta?

Il Parc de la Ciutadella è anche un luogo d’incontro per gruppi di artisti di strada che si dedicano ad attività più o meno originali. Assisterete così a degli spettacoli informali di giocoleria, di diablo, di capoeira, di equilibrismo o piccoli concerti con chitarra e percussioni.

Spesso danzano nel cielo bolle di sapone giganti, per la gioia dei bambini che le rincorrono per catturarle. Verranno fuori delle belle foto!

O magari preferite un piccolo giro in barca

Situato all’interno del Parc de la Ciutadella, il lago è una vera fonte di freschezza. Circondato da palme, è il luogo ideale per staccare la spina e rilassarsi. Potrete fare un tour per un costo tra i 5 e i 10 euro a barca per 2 o 6 persone.

parc de la ciutadella lago

Cosa vedere al Parc de la Ciutadella?

Arte e architettura

Gli edifici del Parc de la Ciutadella risalgono ad epoche molto diverse. Ci si trovano i resti dell’antica cittadella: la cappella, il palazzo del governatore e l’arsenale. Quest’ultimo è diventato oggi il Parlamento della Catalogna e può essere visitato l’11 settembre.

Sono stati costruiti anche alcuni edifici costruiti per l’Esposizione Universale del 1888: il castello dei tre dragoni di Lluís Domenech i Montaner (che oggi ospita lo zoo), una serra, una cupola di vetro e il Museo di geologia Martorell.

Gaudí, inoltre, ha collaborato alla costruzione della grande cascata, simbolo del parco. La cascata è decorata da sculture in ferro battuto ispirate alla mitologia greca. Altre opere di artisti rinomati costellano il parco. Buona ricerca!

parc de la ciutadella mammouth

Natura a perdita d’occhio

È possibile trovare molte specie vegetali nel Parc de la Ciutadella, dalle piante esotiche ai fiori mediterranei, passando per stupende ninfee.

Sono presenti anche tantissimi uccelli: più di cento specie si nascondono nel fogliame degli alberi. Il parco ospita anche la più grande colonia di aironi della Catalogna, che vedrete quindi molto facilmente.

Lo zoo di Barcellona

Occupa una grande parte del parc de la Ciutadella e ospita 400 specie diverse e più di 4000 animali.

Il Museo Europeo di Arte Moderna

Il Museo Europeo di Arte Moderna, aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 20, espone arte figurativa contemporanea. Le sue collezioni comprendono quindi dipinti, installazioni artistiche e video.

Prenotate i vostri biglietti all’ufficio del turismo, per ottenere uno sconto sul prezzo del biglietto.

Il Museo di Geologia

Il museo Martorell è dedicato alla geologia, ma è attualmente chiuso al pubblico.

La “Fira per la Terra”, un evento gratuito al Parc de la Ciutadella

Da diversi anni, a metà aprile, il Parc de la Ciutadella accoglie la “Fira per la Terra” in cui la Terra è protagonista! L’obiettivo di questa Fira è quello di promuovere l’ecologia, le energie rinnovabili, il rispetto per l’ambiente, ma anche il benessere, la solidarietà e la cooperazione.

  • Ci troverete anche diversi stand di ONG, ma anche prodotti biologici, corsi e concerti. fira articolo parc de la Ciutadella

Buona passeggiata!

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 1 voto / voti

Loading...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il nostro modulo per commenti memorizza il vostro nome e la vostra email in modo che possiamo rispondere al vostro commento e inviarvi notifiche quando riceve risposte (se avete optato per ricevere le notifiche). I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Responsable: Anakena Internet Services, S.L.
  • Finalità: Gestionare i commenti e inviare notifiche automatiche via email in caso di risposta.
  • Legittimizzazione: Consenso esplicito dell’interessato.
  • Destinatari: I dati non saranno condivisi con terzi, salvo obbligo giuridico o esplicita autorizzazione.
  • Diritti: Diritto di accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità e diritto all’oblio.

Il nostro modulo di contatto invia il vostro nome, email e altri dati forniti al nostro team di supporto in modo che possiamo rispondere alle vostre richieste o mettervi in contatto con i nostri partner specializzati che forniscono il servizio che cercate. I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi (eccetto i partner specializzati) e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Finalità: Supporto e contatto con partner specializzati.

A proposito dell'autore

Pauline

Pauline è una letterata curiosa e amante della cucina. Per scrivere i suoi articoli ama scovare i posti più originali e autentici che sedurranno i vostri occhi e le vostre papille. Cosa preferisce a Barcellona? Perdersi nella città antica e inebriarsi con la sua atmosfera magica... o con i profumi dei buoni piatti preparati nelle cucine. Un vero piacere!