La Paradeta: un ristorante marittimo a due passi dalla Sagrada Familia

Pubblicato da nella categoria Mangiare e bere, Ristoranti. Ultimo aggiornamento il 28 novembre, 2017. 0 commenti

Se vi piaciono i piatti a base di pesce e i locali dall'atmosfera informale, non perdetevi la Paradeta, uno spartano ristorante di pesce a due passi dalla Sagrada Familia.

La Paradeta
Dove?

metro: Sagrada familia
Passatge Simó 18
Sagrada Familia

Quando?

dal martedì alla domenica
dalle 13:00 alle 16:00 e dalle 20:00 alle 23:30 (mezzanotte il weekend)

Quanto?

circa 25 euro a persona

Perché?

per il buon rapporto qualità-prezzo

Indirizzo internet:

www.laparadeta.com/

In una stradina a due minuti dalla Sagrada Familia, la Paradeta propone ai suoi clienti un concetto originale a metà tra una pescheria, una mensa e un piccolo ristorante di quartiere.

In questo locale fuori dal comune le parole d’ordine sono prodotti freschi, self service e atmosfera vivace!

La Paradeta, prima tappa: la bancarella del pesce

Mentre sono in fila ad aspettare il mio turno, canticchio tra me e me Sapore di sale mentre osservo il pesce e i crostacei esposti in bella mostra e ordinatamente allineati sul bancone de la Paradeta.

Mi viene già l’acquolina in bocca all’idea del sapore di pesce fresco che mi attende nel piatto! Gnam!

bancone de la paradeta: scampi

la paradeta

Il nostro turno arriva presto e dobbiamo, dunque, scegliere in fretta tra le molte cozze, vongole, telline, ostriche, scampi, granchi o seppie. Per quanto riguarda il pesce, quel giorno completano il quadro una bottatrice e un trancio di tonno ben fresco. Ci aspetta, dunque, un menù a base di crostacei!

Si paga al chilo. Difficile scegliere cercando di prevedere quale sarà il prezzo finale… .

Avanti, pronti a salpare: cozze, telline, cannolicchi e scampi faranno un rapido salto sulla bilancia prima di finire nei nostri piatti: ebbene sì, siamo in vena di crostacei oggi!

La Paradeta, seconda tappa: la cassa

  • Non si accettano carte di credito. Conviene saperlo prima!

Per fortuna avevamo contanti con noi. La commessa, dopo averci proposto un’insalata mista di contorno, ci spiega gentilmente il procedimento. Si paga, si memorizza il numero del tavolo che ci viene assegnato e poi dovremo scegliere un tavolo libero e aspettare che la cuoca chiami il nostro numero dall’altoparlante. Niente di troppo complicato!

La Paradeta, terza tappa: la scelta del tavolo

sala de la paradeta

Scelta strategica: ci accomodiamo a un tavolo in formica quanto più vicino possibile alla finestra che dà sulla cucina, così da evitare di dover fare troppa strada per andare a prendere ogni piatto.

Strategia vincente? Non esattamente! Non avevamo previsto il rumore fastidioso dell’altoparlante che annuncia ogni piatto pronto: MESA DIECIOOOCHO (tavolo diciotto, non è il nostro!) MESA VEINTITREEEES! (Ah! Il nostro!) MESA TREEEECE! MESA VEINTISIEEEETE ! MESA MESA DOOOOCE! MESA VEINTITREEEEES! (Ah! Di nuovo il nostro!).

Abbiamo imparato la lezione: la prossima volta ci terremo a debita distanza dall’altoparlante. È meglio fare un po’ di strada per prendere i piatti che diventare sordi.

  • Come avrete immaginato, la Paradeta non è il posto ideale per chi ama un’atmosfera raffinata e tranquilla.
  • Un consiglio: se non parlate spagnolo, memorizzate la pronuncia del vostro numero o chiedete alla cassiera il suo equivalente in inglese.

La Paradeta, quarta tappa: la degustazione

I piatti arrivano abbastanza rapidamente e il nostro tavolo si è presto riempito di vari piatti di frutti di mare.

molluschi la paradeta

la paradeta scampi

Il verdetto? Solo le cozze non erano il massimo quel giorno.

Medaglia di bronzo assegnata ai navajas, cannolicchi davvero molto buoni, ma un po’ sabbiosi secondo noi.
Si aggiudicano la medaglia d’argento gli scampi alla piastra, freschi e carnosi.
Medaglia d’oro per le tallarinas o telline, piccoli molluschi gustosissimi!

La Paradeta, quinta tappa: impressioni generali

Secondo noi la Paradeta è una vera idea risparmio.

Come avrete capito ormai, La Paradeta non è il classico ristorante. Niente servizio in sala, niente antipasti o dolci, arredo semplice, atmosfera chiassosa: niente di romantico in tutto ciò… .

Ma questa mensa/ristorante a due passi dalla Sagrada Familia, il monumento più visitato in Spagna, ha il merito di proporre prodotti ittici  molto freschi a prezzi molto più convenienti rispetto ad altri ristoranti della città posizionati in zone molto meno centrali.

Pagando meno di 25 euro a persona abbiamo potuto assaggiare quattro tipi di crostacei diversi, serviti in porzioni abbondanti.

In questa zona piena di trappole per turisti, possiamo solo raccomandarvi caldamente di fare una pausa a la Paradeta prima o dopo aver visitato la Sagrada Familia.

La Paradeta in altre zone di Barcellona e a Sitges

Ci sono 6 altri ristoranti La Paradeta. Ecco dove trovarli:

  • Eixample: Consell de Cent, 318 (vicino al Passeig de Gràcia e alla Casa Batlló)
  • Born: Carrer Comercial, 7
  • Sants: Carrer Riego, 27
  • Meridiana: Carrer Pacific, 74
  • Poble Sec: Avinguda Paral·lel, 46
  • Sitges (a 30 minuti da Barcellona): Carrer de Sant Pere, 24-26

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 1 voto / voti

Loading...

Condividi questa piccola dritta con gli amici!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

A proposito dell'autore

Valérie

Valérie, la creatrice dei “Piccole Dritte per Barcellona” adora scoprire posti nuovi e inediti, trovare le parole giuste per descriverli e lavorare ai piccoli disegnini che decorano il sito. Qual è la cosa che le piace di più di Barcellona? Le linee sinuose e originali di alcuni edifici. È per il suo lato artistico, direbbero i suoi amici. Gaudì fa proprio al caso suo!