Il Museo del design di Barcellona, un panorama eteroclito del design di ieri e di oggi

Pubblicato da nella categoria Visitare, Weekend, shopping, romantico.... Ultimo aggiornamento il 6 febbraio, 2018. 0 commenti

Aperto nel 2014, il Museo del design mira a un pubblico ben più vasto dei soli grafici, e farà la felicità di molti grazie alle sue mostre varie.

mhub museo del design
Dove?

Métro: Glòries (L1)
Pl. de les Glòries Catalanes 37-38
Poblenou

Quando?

dal martedì alla domenica: 10:00-20:00

Quanto?

biglietto intero 5€
biglietto ridotto 3€

Perché?

per conoscere il patrimonio artistico della Catalogna

Barcellona e il design sono come pane e formaggio: una grande storia d’amore! La città vanta una lunga storia in materia ed è particolarmente determinata a sfruttare questo vantaggio nel suo sviluppo futuro. Barcellona vuole essere, infatti, una “smart city”, una città intelligente e creativa all’avanguardia nell’innovazione e nella tecnologia.

Il comune ha, infatti, deciso di creare uno spazio dedicato a questo universo: il Museo del design (chiamato anche Disseny hub o MHUB) che si trova in un incredibile edificio dalle forme aspre e geometriche.

Più che un museo, il MHUB è un simbolo, perché rappresenta il rinnovamento del quartiere Glòries in cui si trova. È situato accanto alla Torre Agbar di Jean Nouvel e al nuovo mercatino delle pulci Encants, anch’esso rinnovato e dotato di una struttura architettonica moderna e audace.

Le collezioni del Museo del design

Le collezioni del museo sono composte da pezzi provenienti da antichi centri per esposizioni della città: il museo delle arti decorative, della ceramica, del tessile e dalla galleria per le arti grafiche.

Il museo presenta ogni oggetto in maniera estremamente dettagliata: dalla sua concezione, alla creazione, passando per la produzione, il suo uso nel corso del tempo e le fasi della sua vita.

Il museo del design di Barcellona raggruppa 4 esposizioni permanenti e un’esposizione temporanea. Le collezioni permanenti sono:

  • Dal mondo al museo: design del prodotto, patrimonio culturale.
  • Straordinario! Collezioni di arti decorative e arte d’autore (III – XX secolo).
  • Vestire il corpo: silhouette e moda (1550-2015).
  • Graphic design: dalla funzione alla professione (1949-1980).

Dal mondo al museo: design del prodotti, patrimonio culturale

museo del design Barcellona

La prima mostra è dedicata al design industriale e domestico. Si concentra sul design nel suo aspetto funzionale e quotidiano: tavoli, lampade, macchine, ma anche elettrodomestici e accessori della vita quotidiana.

Straordinario! Collezioni di arti decorative e arte d’autore (III-XX secolo)

carrozza museo del design

Il secondo piano del museo è dedicato alle arti decorative in Catalogna. Scoprirete oggetti di lusso e di varia natura: utensili in ceramica, tessuti, pezzi d’arredamento, cristalleria, orologi… e anche una carrozza!

Vestire il corpo: silhouette e moda (1550-2015)

museo del design vestiti

Quest’esposizione si concentra sul modo in cui il corpo umano viene trasformato e sublimato attraverso l’abbigliamento. Con questa passeggiata molto interessante nella storia della moda, vedrete come i vestiti si riducono, si liberano, cambiano nei volumi.

Si comprende fino a che punto il modo di vestirsi riflette le rivendicazioni e i vincoli sociali e morali in ogni epoca.

La mostra passa in rassegna le varie correnti della moda attraverso cinque filtri:

  • Il volume: strutture, tagli, tessuti.
  • La compressione: corsetti, cinture, reggiseni.
  • L’allungamento: tacchi, cappelli, acconciature.
  • L’effetto “seconda pelle”: collants, guanti, body, tessuti elastici.
  • La trasparenza: tessuti trasparenti, abiti corti, scollati.

Graphic design: da funzione a professione (1940-1980)

museo del design graphic design

Questa sezione è dedicata al design grafico per locandine e altri elementi pubblicitari che hanno contribuito all’emergere di una nuova professione: quella del graphic designer.

Le locandine esposte sono state realizzate da grafici locali e internazionali (Francia, Svizzera e paesi anglosassoni) in quanto questi ultimi hanno avuto una grande influenza in Spagna e hanno contribuito molto allo sviluppo di questo nuovo genere.

Gli altri spazi del Museo del design

Appartamento-museo della Casa Bloc, Vivienda 1/11

Il museo gestisce le visite guidate dell’appartamento-museo della Casa Bloc, un simbolo dell’architettura razionalista barcellonese (1936-1939), opera degli architetti Sert, Torres Clavé e Subirana.

La Casa Bloc è un edificio commissionato dal governo della Catalogna per fornire agli operai più poveri un alloggio dignitoso e adatto ai tempi moderni. Uno degli appartamenti è stato rinnovato nell’obbiettivo di ridargli il suo aspetto originale, ed è proprio il suo carattere autentico che scoprirete nel corso della visita guidata.

Mostre temporanee

Il Museo del design ospita anche una mostra temporanea al piano -1. Per maggiori informazioni sulla mostra in programma al momento della vostra visita, controllate sul sito dell’MHUB.

Puig i Cadafalch, come visto da Ramon Manent

Con questa mostra, il Museo del Design si unisce alla commemorazione del 150° anniversario della nascita dell’architetto. Il famoso fotografo Ramon Manent i Rodon, specializzato nella fotografia dell’arte, offre la sua personale visione delle opere di Puig i Cadafalch.

  • La mostra Manent ha più di 300.000 fotografie, vi immergerate nel mondo dell’architetto!
  • Dal 23 novembre 2017 al 6 febbraio 2018.

Le nostre opinioni generali sul Museo del design

museo del design sedie

  • La visita del museo è interessante anche se la parte del design grafico è, forse, un po’ deludente: mostra solo locandine e avremmo preferito qualcosa di più vario e completo. Nonostante ciò, è interessante confrontarla con le altre mostre, soprattutto a quella sulle arti decorative. La grande forza del museo è il fatto di proporre un’esperienza diversificata in cui le collezioni sono fatte per essere confrontate e messe in relazione l’una all’altra.
  • L’edificio in sé rende la visita molto piacevole. Offre una bella visuale sul quartiere Poblenou e ospita un bar molto carino dallo spirito 100% ecologico. È presente anche una zona per bambini.

Informazioni pratiche

museo del design ceramiche

Accessibilità al Museo del design

  • Il museo è accessibile alle persone disabili.
  • È presente un servizio di noleggio di sedie a rotelle.

Prezzo dell’ingresso al Museo del design

  • Prezzo intero: 6€ per le mostre permanenti.
  • Tariffa ridotta 4€: tra i 16 e i 29 ani, over 65, possessori di un biglietto dell’autobus turistico, famiglie (massimo 2 adulti di cui un genitore e un bambino di meno di 16 anni).
  • Ingresso gratuito: tutte le domeniche dalle 15:00 alle 20:00, tutta la giornata la prima domenica del mese, il 12 febbraio e il 24 settembre, bambini al di sotto dei 16 anni, possessori della Barcelona Card o della carta di accompagnatori per disabili, giornalisti.

museo del design: arti decorative

  • L’ingresso è valido per due giorni nei sei mesi successivi all’acquisto.
  • La Casa Bloc si visita separatamente due volte a settimana (solo il sabato alle 11 e alle 12:30). È necessario prenotare cliccando qui. La visita è disponibile in catalano o spagnolo e costa 3€ a persona.

Orari del Museo del design

  • Dal martedì alla domenica, dalle 10:00 alle 20:00.
  • Chiuso il lunedì (escluso festivi).
  • Chiuso l’1 gennaio, l’1 maggio, il 24 giugno e il 25 dicembre.

Buona visita!

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 1 voto / voti

Loading...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il nostro modulo per commenti memorizza il vostro nome e la vostra email in modo che possiamo rispondere al vostro commento e inviarvi notifiche quando riceve risposte (se avete optato per ricevere le notifiche). I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Responsable: Anakena Internet Services, S.L.
  • Finalità: Gestionare i commenti e inviare notifiche automatiche via email in caso di risposta.
  • Legittimizzazione: Consenso esplicito dell’interessato.
  • Destinatari: I dati non saranno condivisi con terzi, salvo obbligo giuridico o esplicita autorizzazione.
  • Diritti: Diritto di accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità e diritto all’oblio.

Il nostro modulo di contatto invia il vostro nome, email e altri dati forniti al nostro team di supporto in modo che possiamo rispondere alle vostre richieste o mettervi in contatto con i nostri partner specializzati che forniscono il servizio che cercate. I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi (eccetto i partner specializzati) e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Finalità: Supporto e contatto con partner specializzati.

A proposito dell'autore

Pauline

Pauline è una letterata curiosa e amante della cucina. Per scrivere i suoi articoli ama scovare i posti più originali e autentici che sedurranno i vostri occhi e le vostre papille. Cosa preferisce a Barcellona? Perdersi nella città antica e inebriarsi con la sua atmosfera magica... o con i profumi dei buoni piatti preparati nelle cucine. Un vero piacere!