Il Museo del design di Barcellona, un panorama eteroclito del design di ieri e di oggi

Pauline
Pubblicato da

Ultimo aggiornamento il 15 Aprile, 2019. 0 commenti

Aperto nel 2014, il Museo del design mira a un pubblico ben più vasto dei soli grafici, e farà la felicità di molti grazie alle sue mostre varie.

mhub museo del design
Dove?

Métro: Glòries (L1)
Pl. de les Glòries Catalanes 37-38
Poblenou

Quando?

dal martedì alla domenica: 10:00-20:00

Quanto?

biglietto intero 5€
biglietto ridotto 3€

Perché?

per conoscere il patrimonio artistico della Catalogna

Barcellona e il design sono come pane e formaggio: una grande storia d’amore! La città vanta una lunga storia in materia ed è particolarmente determinata a sfruttare questo vantaggio nel suo sviluppo futuro. Barcellona vuole essere, infatti, una “smart city”, una città intelligente e creativa all’avanguardia nell’innovazione e nella tecnologia.

Il comune ha, infatti, deciso di creare uno spazio dedicato a questo universo: il Museo del design (chiamato anche Disseny hub o MHUB) che si trova in un incredibile edificio dalle forme aspre e geometriche.

Più che un museo, il MHUB è un simbolo, perché rappresenta il rinnovamento del quartiere Glòries in cui si trova. È situato accanto alla Torre Agbar di Jean Nouvel e al nuovo mercatino delle pulci Encants, anch’esso rinnovato e dotato di una struttura architettonica moderna e audace.

Le collezioni del Museo del design

Le collezioni del museo sono composte da pezzi provenienti da antichi centri per esposizioni della città: il museo delle arti decorative, della ceramica, del tessile e dalla galleria per le arti grafiche.

Il museo presenta ogni oggetto in maniera estremamente dettagliata: dalla sua concezione, alla creazione, passando per la produzione, il suo uso nel corso del tempo e le fasi della sua vita.

Il museo del design di Barcellona raggruppa 4 esposizioni permanenti e un’esposizione temporanea. Le collezioni permanenti sono:

  • Dal mondo al museo: design del prodotto, patrimonio culturale.
  • Straordinario! Collezioni di arti decorative e arte d’autore (III – XX secolo).
  • Vestire il corpo: silhouette e moda (1550-2015).
  • Graphic design: dalla funzione alla professione (1949-1980).

Dal mondo al museo: design del prodotti, patrimonio culturale

museo del design Barcellona

La prima mostra è dedicata al design industriale e domestico. Si concentra sul design nel suo aspetto funzionale e quotidiano: tavoli, lampade, macchine, ma anche elettrodomestici e accessori della vita quotidiana.

Straordinario! Collezioni di arti decorative e arte d’autore (III-XX secolo)

carrozza museo del design

Il secondo piano del museo è dedicato alle arti decorative in Catalogna. Scoprirete oggetti di lusso e di varia natura: utensili in ceramica, tessuti, pezzi d’arredamento, cristalleria, orologi… e anche una carrozza!

Vestire il corpo: silhouette e moda (1550-2015)

museo del design vestiti

Quest’esposizione si concentra sul modo in cui il corpo umano viene trasformato e sublimato attraverso l’abbigliamento. Con questa passeggiata molto interessante nella storia della moda, vedrete come i vestiti si riducono, si liberano, cambiano nei volumi.

Si comprende fino a che punto il modo di vestirsi riflette le rivendicazioni e i vincoli sociali e morali in ogni epoca.

La mostra passa in rassegna le varie correnti della moda attraverso cinque filtri:

  • Il volume: strutture, tagli, tessuti.
  • La compressione: corsetti, cinture, reggiseni.
  • L’allungamento: tacchi, cappelli, acconciature.
  • L’effetto “seconda pelle”: collants, guanti, body, tessuti elastici.
  • La trasparenza: tessuti trasparenti, abiti corti, scollati.

Graphic design: da funzione a professione (1940-1980)

museo del design graphic design

Questa sezione è dedicata al design grafico per locandine e altri elementi pubblicitari che hanno contribuito all’emergere di una nuova professione: quella del graphic designer.

Le locandine esposte sono state realizzate da grafici locali e internazionali (Francia, Svizzera e paesi anglosassoni) in quanto questi ultimi hanno avuto una grande influenza in Spagna e hanno contribuito molto allo sviluppo di questo nuovo genere.

Gli altri spazi del Museo del design

Appartamento-museo della Casa Bloc, Vivienda 1/11

Il museo gestisce le visite guidate dell’appartamento-museo della Casa Bloc, un simbolo dell’architettura razionalista barcellonese (1936-1939), opera degli architetti Sert, Torres Clavé e Subirana.

La Casa Bloc è un edificio commissionato dal governo della Catalogna per fornire agli operai più poveri un alloggio dignitoso e adatto ai tempi moderni. Uno degli appartamenti è stato rinnovato nell’obbiettivo di ridargli il suo aspetto originale, ed è proprio il suo carattere autentico che scoprirete nel corso della visita guidata.

Mostre temporanee

Il Museo del design ospita anche una mostra temporanea al piano -1. Per maggiori informazioni sulla mostra in programma al momento della vostra visita, controllate sul sito dell’MHUB.

Il nostro rapporto semplice con la tecnologia – Mobile Week Barcelona

In occasione del Mobile World Congress che si svolge a Barcellona dal 25 febbraio, negli ultimi tre anni la si è stata organizzata la Mobile Week la settimana prima del congresso.

Si organizzano molti eventi, tra cui la mostra di quest’anno “Il nostro rapporto semplice con la tecnologia” nel museo del design. La mostra accoglie opere di artisti rinomati e si propone di mostrare il rapporto tra arte, scienza e tecnologia.

  • Quando? Dal 14 febbraio al 16 marzo 2019
  • Quanto? gratis

Le nostre opinioni generali sul Museo del design

museo del design sedie

  • La visita del museo è interessante anche se la parte del design grafico è, forse, un po’ deludente: mostra solo locandine e avremmo preferito qualcosa di più vario e completo. Nonostante ciò, è interessante confrontarla con le altre mostre, soprattutto a quella sulle arti decorative. La grande forza del museo è il fatto di proporre un’esperienza diversificata in cui le collezioni sono fatte per essere confrontate e messe in relazione l’una all’altra.
  • L’edificio in sé rende la visita molto piacevole. Offre una bella visuale sul quartiere Poblenou e ospita un bar molto carino dallo spirito 100% ecologico. È presente anche una zona per bambini.

Informazioni pratiche

museo del design ceramiche

Accessibilità al Museo del design

  • Il museo è accessibile alle persone disabili.
  • È presente un servizio di noleggio di sedie a rotelle.

Prezzo dell’ingresso al Museo del design

  • Prezzo intero: 6€ per le mostre permanenti.
  • Tariffa ridotta 4€: tra i 16 e i 29 ani, over 65, possessori di un biglietto dell’autobus turistico, famiglie (massimo 2 adulti di cui un genitore e un bambino di meno di 16 anni).
  • Ingresso gratuito: tutte le domeniche dalle 15:00 alle 20:00, tutta la giornata la prima domenica del mese, il 12 febbraio e il 24 settembre, bambini al di sotto dei 16 anni, possessori della Barcelona Card o della carta di accompagnatori per disabili, giornalisti.

museo del design: arti decorative

  • L’ingresso è valido per due giorni nei sei mesi successivi all’acquisto.
  • La Casa Bloc si visita separatamente due volte a settimana (solo il sabato alle 11 e alle 12:30). È necessario prenotare cliccando qui. La visita è disponibile in catalano o spagnolo e costa 3€ a persona.

Orari del Museo del design

  • Dal martedì alla domenica, dalle 10:00 alle 20:00.
  • Chiuso il lunedì (escluso festivi).
  • Chiuso l’1 gennaio, l’1 maggio, il 24 giugno e il 25 dicembre.

Buona visita!

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

valutazione
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 1 voto / voti

Loading...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il nostro modulo per commenti memorizza il vostro nome e la vostra email in modo che possiamo rispondere al vostro commento e inviarvi notifiche quando riceve risposte (se avete optato per ricevere le notifiche). I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Responsable: Anakena Internet Services, S.L.
  • Finalità: Gestionare i commenti e inviare notifiche automatiche via email in caso di risposta.
  • Legittimizzazione: Consenso esplicito dell’interessato.
  • Destinatari: I dati non saranno condivisi con terzi, salvo obbligo giuridico o esplicita autorizzazione.
  • Diritti: Diritto di accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità e diritto all’oblio.

Il nostro modulo di contatto invia il vostro nome, email e altri dati forniti al nostro team di supporto in modo che possiamo rispondere alle vostre richieste o mettervi in contatto con i nostri partner specializzati che forniscono il servizio che cercate. I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi (eccetto i partner specializzati) e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Finalità: Supporto e contatto con partner specializzati.

A proposito dell'autore

Pauline

Pauline è una letterata curiosa e amante della cucina. Per scrivere i suoi articoli ama scovare i posti più originali e autentici che sedurranno i vostri occhi e le vostre papille. Cosa preferisce a Barcellona? Perdersi nella città antica e inebriarsi con la sua atmosfera magica... o con i profumi dei buoni piatti preparati nelle cucine. Un vero piacere!