Passeggiata gratuita sulle orme del modernismo catalano

Pauline
Pubblicato da

Ultimo aggiornamento il 14 novembre, 2018. 0 commenti

Visitare gli edifici del modernismo di Barcellona può costare caro. Per fortuna vi abbiamo preparato un itinerario alternativo 100% gratuito!

modernismo Casa Comalat

Forse saprete che il movimento stile Liberty si chiama “modernismo” in Catalogna. Questa corrente artistica ha segnato diversi decenni tra il 1880 e il 1930 e ha conferito a Barcellona un’identità architettonica unica.

Il modernismo di Gaudí: dei prezzi non sempre accessibili

Gaudí è presente in molti quartieri di Barcellona e le sue opere richiamano ogni anno milioni di visitatori.

I biglietti di ingresso ai suoi palazzi o giardini, però, non sono sempre molto accessibili: vanno dagli 8 euro per il Parc Guëll ai quasi 20 euro della Casa Batlló.

Il prezzo è dovuto al fatto che i palazzi e le case di Gaudí sono gestiti per la maggior parte da fondazioni private. Le sovvenzioni pubbliche che ricevono non bastano a coprire gli enormi costi di manutenzione di questi gioielli architettonici.

Il modernismo catalano gratuito

Se non potete permettervi di visitare questi capolavori di Gaudí, non vi preoccupate! Abbiamo preparato per voi una piacevole passeggiata che darà una buona idea del modernismo catalano.

Nei dintorni di Plaça Catalunya

  • La visita inizia nel centro nevralgico di Barcellona: Plaça Catalunya. Andate in direzione del Passeig de Gràcia e ammirate la Casa Pons i Pascual, sulla vostra destra al numero 2 di quella strada.

cases antoni rocamera modernismo

  • Giusto a fianco si erge la Casa Antoni Rocamora. Questo edificio residenziale è particolarmente imponente dato che occupa l’intero isolato.

Rambla Catalunya

  • Ora girate a sinistra e prendete la Gran Via de les Corts Catalanes per poi ritrovarvi sulla Rambla Catalunya. Sul marciapiede sinistro tutti gli edifici tra Gran Via e Carrer Diputació sono modernisti. Ammirate i dettagli dei balconi e delle torrette, sono davvero magnifici!

rambla catalunya facciata modernismo

Passeig de Gràcia

  • Prendete la strada Consell de Cent e tornate al Passeig de Gràcia per ammirare la magnifiche facciate sul marciapiede sinistro che collegano la strada Consell de Cent a carrer d’Aragó. Tra queste, potrete notare la facciata della Casa Lleo i Morera di Domenech i Montaner, la casa Amatller di Puig i Cadalfalch e la Casa Batlló di Gaudí. Bisogna dire che i loro rispettivi architetti erano in competizione costante. A chi darete la vostra preferenza?

casa amatller e casa batllo modernismo

  • Per scoprire un punto di vista inedito di Barcellona, entrate nel negozio Servei Estació al numero 270-272 del carrer d’Aragó e andate sulla terrazza al primo piano. È il luogo ideale per osservare la facciata posteriore della Casa Batlló.
  • Continuate a percorrere il Passeig de Gràcia fino al negozio Replay, al numero 60. Entrate, il suo interno modernista è splendido! Inoltre, è aperto tutti i giorni della settimana dalle 10 alle 21.
  • A qualche metro di distanza sul marciapiede destro, l’edificio che fa angolo con il carrer de Valencia è decisamente notevole: è la Casa Vidua Marfa. Potrete ammirarne l’imponente androne d’entrata, da non perdere!

facciata modernismo

  • Proseguite il vostro cammino fino ad arrivare davanti alla favolosa Pedrera, l’opera più ondulata di Gaudí. Scommettiamo che resterete diversi minuti ad ammirarla.
  • Dopodiché prendete l’avinguda Diagonal e tenete la destra: vi ritroverete davanti alla Casa Fuster, oggi trasformata in un hotel di lusso. Entrate nella hall per ammirare le sue splendide colonne e la volta arcuata.

casa fuster modernismo

Avinguda Diagonal

  • Tornate sui vostri passi e girate a sinistra nel carrer de Còrsega. Al numero 316, lasciatevi incantare dalla sontuosa facciata posteriore della Casa Comalat. Le sue forme ondulate e i suoi colori ne fanno un vero gioiello! Una volta arrivati sull’avinguda Diagonal, ammiratela dall’inizio alla fine, è stupenda!

casa modernismo

  • Di fronte si erge il Palau Baró de Quadras. Si tratta della sede di una fondazione e non di un’abitazione, quindi non esitate a spingere la pesante porta per accedere alla bellissima hall.
  • Continuate a percorrere l’avinguda Diagonal fino all’incrocio con il carrer del Rosselló. Riconoscerete immediatamente la Casa de les Punxes, un edificio notevole ornato da torrette. Date un’occhiata alle sue hall, sono decorate con delle vetrate moderniste.

Carrer de Mallorca

casa.thomas modernismo

  • Girate a destra nel carrer del Bruc, poi girate ancora a destra nel carrer de Mallorca. Al numero 293, fermatevi un attimo davanti alla Casa Thomas, costruita dall’architetto Lluís Domènech i Montaner… è splendida! La parte bassa dell’edificio è attualmente occupata da un bellissimo negozio di mobili di design: Cubiña. Potete entrarci negli orari di apertura per ammirarne la sontuosa scenografia, i mosaici e i pannelli in legno intagliato.

I nostri consigli per approfittare al meglio della visita

  • Un buon modo per scoprire tutta la ricchezza dell’architettura modernista è spostarsi da un marciapiede all’altro. Questo vi permetterà di alternare la visione d’insieme e i dettagli delle facciate.
  • Gli edifici modernisti sono spesso abitati e quindi non potrete entrarci. Vi consigliamo vivamente, tuttavia, di guardare gli androni d’entrata dalle vetrate dei portoni!

casa asia modernismo

Un momento di stanchezza?

Questa passeggiata può durare delle ore. Per una pausa durante la visita, la caffetteria della casa Amatller è l’ideale e permette di ammirare la facciata posteriore della Casa Batlló. La sua cioccolata calda e i suoi succhi di frutta sono deliziosi.

Vorreste vedere di più?

Non ci sono itinerari che possano condurvi per tutti gli edifici modernisti di Barcellona, ce ne sono così tanti! Se ne trovano molti per caso nelle strade dell’Eixample e dintorni. Ricordate quindi di camminare con il naso all’insù per non perderli… sarebbe un peccato!

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 3 voto / voti

Loading...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il nostro modulo per commenti memorizza il vostro nome e la vostra email in modo che possiamo rispondere al vostro commento e inviarvi notifiche quando riceve risposte (se avete optato per ricevere le notifiche). I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Responsable: Anakena Internet Services, S.L.
  • Finalità: Gestionare i commenti e inviare notifiche automatiche via email in caso di risposta.
  • Legittimizzazione: Consenso esplicito dell’interessato.
  • Destinatari: I dati non saranno condivisi con terzi, salvo obbligo giuridico o esplicita autorizzazione.
  • Diritti: Diritto di accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità e diritto all’oblio.

Il nostro modulo di contatto invia il vostro nome, email e altri dati forniti al nostro team di supporto in modo che possiamo rispondere alle vostre richieste o mettervi in contatto con i nostri partner specializzati che forniscono il servizio che cercate. I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi (eccetto i partner specializzati) e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Finalità: Supporto e contatto con partner specializzati.

A proposito dell'autore

Pauline

Pauline è una letterata curiosa e amante della cucina. Per scrivere i suoi articoli ama scovare i posti più originali e autentici che sedurranno i vostri occhi e le vostre papille. Cosa preferisce a Barcellona? Perdersi nella città antica e inebriarsi con la sua atmosfera magica... o con i profumi dei buoni piatti preparati nelle cucine. Un vero piacere!