44 azioni che fanno di voi un vero barcellonese

Pauline
Pubblicato da

Ultimo aggiornamento il 14 novembre, 2018. 0 commenti

Se vivete a Barcellona, avrete sicuramente ceduto al fascino della città. Ma vi siete trasformati in veri barcellonesi? Scopritelo con i nostri 44 punti.

barcellonese festa di gràcia

Cultura e tradizioni

1. Non dite più arrivederci, adiós o hasta luego ma sempre adéu, anche quando non siete in Catalogna.

2. Avete sostituito San Valentino con Sant Jordi.

3. Conoscete a memoria le tradizioni dei correfocs e dei castells.

4. Non vi sorprendete più vedendo ogni anno i caga tiós e i caganers nei mercatini di Natale.

5. Avete già provato a ballare la sardana (da sobri o da brilli).

6. I vostri amici barcellonesi non hanno mai visitato l’interno della Sagrada Familia (e voi, invece?).

7. Siete diventati esperti in modernismo catalano.

disegno della casa batlló

Bere

8. Siete diventati esperti in mojito.

9. Siete diventati esperti in vermouth.

10. Siete diventati esperti in gin tonic.

11. Siete diventati esperti in caña.

12. Per voi, clara non è un nome proprio di ragazza, ma di una bevanda.

13. A volte le vostre giornate sono scandite da voci che canticchiano “cerveza beer” con un accento pakistano.

14. Avete già bevuto l’assenzio del Marsella.

15. Avete già provato tutti i gusti di succhi di frutta fresca della Boquería (la prova che non esiste solo l’alcool nella vita!)

disegno cocktail di frutta

Mangiare

16. Ormai la vostra colazione è composta da un panino al prosciutto consumato al bancone di un bar alle 11.

17. Non prenotate mai al ristorante prima delle 14:00 o delle 21:30.

18. Avete sempre del prosciutto locale o prosciutto iberico in frigo.

19. Avete sostituito le vostre amate bruschette con pa amb tomàquet che pronunciate “pam tumacat”.

20. Trovate perfettamente normale mangiare in piedi al ristorante.

21. Bevete cioccolata calda solo se è ben densa, sormontata da crema chantilly e accompagnata da churros o da melindros.

22. Festeggiate come si deve l’apertura degli xiringuitos sulle spiagge ad aprile.

disegno sole con occhiali da sole

Spostarsi

23. I vostri punti di riferimento non sono i punti cardinali, ma il mare, la montagna, Montjuïc e il Tibidabo.

24. Avete una tessera Bicing.

25. Avete rinunciato in fretta a usare la vostra tessera Bicing in determinate circostanze (del tipo: una salita ripida o aspettare un’ora prima di restituire la bici in spiaggia in estate).

26. Avete da tempo perso l’abitudine di attraversare una strada con il semaforo rosso (eh, sì, ci tenete alla vita!).

27. Riuscite a orientarvi anche nelle stradine del Gòtic e nel labirinto di Horta.

28. Padroneggiate le mosse Ninja quando si tratta di farvi strada tra i turisti in estate nella città vecchia.

29. Evitate sistematicamente le Ramblas negli orari di punta.

30. Vi sentite i protagonisti di una serie americana quando prendete un taxi verso l’Eixample (“Angolo Aragó-Villaroel, per favore!”)

disegno taxi barcellona

 

Sport e tempo libero

31. Vi siete dati allo sport: bici, nuoto, corsa,… . Sì, anche voi che eravate particolarmente recalcitranti!

32. Trovate sospetto un weekend senza festival, mercatini vintagefeste di quartiere.

33. Avete rinunciato all’idea di fare il bagno alla Barceloneta e preferite la Nova Mar Bella, la spiaggia del Llevant o direttamente la Costa Brava.

34. Non acquistate nessun capo d’abbigliamento del gruppo Inditex fuori dalla Spagna (Zara, Bershka, Massimo Dutti…).

35. Sapete a memoria l’inno del Barça.

disegno pallone di calcio con i colori del Barça

Vita quotidiana

36. Siete diventato un supereroe da quando avete ottenuto il vostro NIE, l’empadronamiento e avete cambiato la patente.

37. Dichiarate l’inizio dell’era glaciale quando il termometro passa al di sotto del 15 gradi.

38. Avete paura della pioggia e restate al chiuso, ovunque voi siate, quando inizia a piovere.

39. Avete dimenticato quasi del tutto il significato della parola “stress” (ma avete un piccolo déjà vu quando vi trovate in macchina alle 8:45 o alle 18:30 sulla Avinguda Diagonal tra il Passeig de Gràcia e la piazza Francesc Macià).

40. Non fate più caso al rumore delle bombole di gas dei venditori ambulanti.

41. Conoscete almeno una persona che lavora o lavorava in un call center.

42. Siete già stati vittime o avete assistito a un borseggio.

43. Avete sviluppato un radar anti-borseggiatori  che li individua a 3km di distanza.

44.  E infine, non lascereste Barcellona per niente al mondo!

E voi? Siete un vero barcellonese? Commentate se abbiamo dimenticato qualcosa!

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 2 voto / voti

Loading...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il nostro modulo per commenti memorizza il vostro nome e la vostra email in modo che possiamo rispondere al vostro commento e inviarvi notifiche quando riceve risposte (se avete optato per ricevere le notifiche). I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Responsable: Anakena Internet Services, S.L.
  • Finalità: Gestionare i commenti e inviare notifiche automatiche via email in caso di risposta.
  • Legittimizzazione: Consenso esplicito dell’interessato.
  • Destinatari: I dati non saranno condivisi con terzi, salvo obbligo giuridico o esplicita autorizzazione.
  • Diritti: Diritto di accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità e diritto all’oblio.

Il nostro modulo di contatto invia il vostro nome, email e altri dati forniti al nostro team di supporto in modo che possiamo rispondere alle vostre richieste o mettervi in contatto con i nostri partner specializzati che forniscono il servizio che cercate. I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi (eccetto i partner specializzati) e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Finalità: Supporto e contatto con partner specializzati.

A proposito dell'autore

Pauline

Pauline è una letterata curiosa e amante della cucina. Per scrivere i suoi articoli ama scovare i posti più originali e autentici che sedurranno i vostri occhi e le vostre papille. Cosa preferisce a Barcellona? Perdersi nella città antica e inebriarsi con la sua atmosfera magica... o con i profumi dei buoni piatti preparati nelle cucine. Un vero piacere!