Un weekend a Barcellona sulle orme di Gaudí

Pubblicato da nella categoria Visitare, Weekend, shopping, romantico.... Ultimo aggiornamento il 18 ottobre, 2017. 0 commenti

Un weekend speciale Gaudí vi farà capire subito che Barcellona non avrebbe lo stesso fascino fiabesco senza le opere del puro genio di Gaudí.

weekend speciale Gaudí parc güell

Barcellona affascinerebbe nello stesso modo i suoi visitatori senza Gaudí? Non ne siamo così sicuri! Un weekend sulle tracce di questo genio e dei suoi contemporanei vi farà scoprire la straordinaria eredità che questi architetti talentuosi hanno lasciato a Barcellona.

Weekend speciale Gaudí: prenotare una camera in un hotel modernista

Per assorbire il più possibile le onde positive che emana ogni appartamento antico o modernista, non c’è niente di meglio che dormirci almeno una notte.

Per i budget più limitati:

Vi raccomandiamo la BCN fashion house, un bed & breakfast elegante al primo piano di un palazzo modernista nei pressi di Violeta Boutique, un hotel intimo e centrale situato in un palazzo del 19esimo secolo.

Se preferite la formula ostello della gioventù, optate per la Casa Gràcia.

Per i budget più flessibili:

Perché non prenotare una camera al Retrome, un hotel che unisce il fascino dello stile Liberty e la raffinatezza dell’arredamento d’epoca?

Più caro, ma di gran classe:

Vorreste alloggiare nel cuore della città vecchia e fare un viaggio nel passato? Prenotate la vostra camera nel lussuoso hotel España, un esempio sontuoso di architettura modernista a Barcellona.

 hotel españa weekend speciale gaudí

Organizzare un weekend a tema sullo stile Liberty

La Sagrada Familia: il sabato mattina

La visita alla Sagrada Familia è assolutamente imperdibile! Un consiglio: prenotate il vostro ingresso a in anticipo su internet per evitare una coda interminabile. Potete anche scegliere di effettuare una visita con una guida convenzionata per scoprire tutti i segreti di questo luogo.

La Casa Batlló e la Pedrera: il pomeriggio

In marcia per scoprire le due case di Gaudí, situate sul Passeig de Gràcia: la Casa Batlló e la Casa Milà!

Gaudí non era il solo architetto geniale dell’epoca modernista. Prendetevi il tempo di ammirare anche le case nei pressi della Casa Batlló e le altre meraviglie architettoniche nel nostro tour modernista gratuito.

 

Qualche negozio modernista nei dintorni

Dopo essere passati per il negozio della Pedrera (ne vale davvero lo pena), dirigetevi verso il numero 291 del carrer de Mallorca. Cubiña è un negozio di mobili di design situato nella Casa Thomas, un gioiello del modernismo catalano concepito da un architetto contemporaneo a Gaudí: Domènech i Montaner.

Provviste in vista del picnic della domenica

Per preparare il picnic dell’indomani nel Parc Güell, vi proponiamo di fare la spesa in uno dei nostri mercati preferiti di Barcellona.

mercato boqueria per un weekend speciale gaudí

Preferite il caffè o la birra?

Non importa! Potrete prendere entrambi al “Els 4 gats“, un bar purtroppo diventato un po’ troppo turistico per i nostri gusti, ma che vale comunque una visita. Fu progettato da un altro architetto famoso di epoca modernista: Puig i Cadafalch.

Picasso e i suoi amici artisti usavano frequentare questo locale, caratterizzato da un’atmosfera vi farà subito calare nei panni degli artisti bohémien di fine 19esimo secolo e inizio dello scorso secolo.

  • C’è un ristorante nella seconda sala, ma accontentatevi di prendere un caffè nella prima. Così ci sarà un rischio inferiore di restare delusi.

Per una cena indimenticabile in uno scenario unico

Vi suggeriamo due ristoranti che non abbiamo ancora testato, ma che godono di un’ottima reputazione. Potrete cenare in questi ristoranti se avrete un’occasione speciale da festeggiare e soprattutto se il vostro budget lo permette.

Il primo, la Casa Calvet, si trova in un edificio modernista progettato da Gaudí nel 1899. Mangiare in un tale scenario sarà un’esperienza memorabile! Sul menu fegato d’anatra fresco alle arance amare, risotto ai gamberi o gelato al rosmarino tra le altre creazioni dello chef Miquel Alija.

Il ristorante dell’hotel España ha conservato anch’esso il suo arredo d’epoca. Il suo chef Martín Berasategui ha accumulato 7 stelle Michelin. Pare un buon segno, no?

Un ultimo bicchiere in un bar modernista?

Se le vostre gambe vi accompagnano, potrete dirigervi verso la Casa Almirall, un bar modernista di Raval che risale al 1860 o il Marsella per calarvi, per una sera, in un’atmosfera ribelle tipica del secolo scorso, con un bicchiere di assenzio alla mano.

Speriamo che riusciate a trovare posto, dato che il loro fascino e la loro posizione centrale fanno sì che questi bar siano spesso presi d’assalto nel weekend.

Domenica mattina: il Parc Guëll

Vi portiamo al Parc Güell! Prenotate il vostro ingresso perché questo capolavoro ha molti fan, soprattutto nella bella stagione. La sua ambientazione è ideale per i picnic.

panchina parco güell weekend speciale gaudí

Domenica pomeriggio: Casa Fuster o Palau Güell?

Uno spuntino alla Casa Fuster

Vorreste fare una sosta in un luogo sontuoso, delicato e piacevole al tempo stesso? Andate a rilassarvi su uno degli immensi divani ondulati del Cafè Vienès dell’hotel Casa Fuster. Sembra che il tempo si sia fermato in questo hotel a 5 stelle, costruito dal celebre architetto contemporaneo a Gaudí Domènech i Montaner.

interno casa fuster weekend speciale gaudí

La specialità del Cafè Vienès? Il caffè viennese, avete indovinato!

  • Le consumazioni sono molto care, ma potrete restarci per tutto il tempo che vorrete. L’ideale per una domenica di pioggia!

Dove? Cafè Vienès della Casa Fuster Passeig de Gràcia, 132
Quando? tutti i giorni dalle 10 a mezzanotte in estate e dalle 9 alle 2 o 3 del mattino d’inverno
Quanto? meno di 20 euro
Perché? per una parentesi modernista al di là del tempo

Non siete ancora stanchi? Scoprite il Palau Güell di Gaudí

Le vostre pile sono inesauribili perché siete tipo il coniglietto della Duracell? Perché non tornare al centro di Barcellona, allora, per visitare il Palau Güell?

  • Con un po’ di fortuna, capiterete in una domenica in cui l’entrata è gratuita. Incrociamo le dita per voi!

Ecco fatto, Gaudí non ha (quasi) più segreti per voi. Bella visita e alla prossima!

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 2 voto / voti

Loading...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il nostro modulo per commenti memorizza il vostro nome e la vostra email in modo che possiamo rispondere al vostro commento e inviarvi notifiche quando riceve risposte (se avete optato per ricevere le notifiche). I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Responsable: Anakena Internet Services, S.L.
  • Finalità: Gestionare i commenti e inviare notifiche automatiche via email in caso di risposta.
  • Legittimizzazione: Consenso esplicito dell’interessato.
  • Destinatari: I dati non saranno condivisi con terzi, salvo obbligo giuridico o esplicita autorizzazione.
  • Diritti: Diritto di accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità e diritto all’oblio.

Il nostro modulo di contatto invia il vostro nome, email e altri dati forniti al nostro team di supporto in modo che possiamo rispondere alle vostre richieste o mettervi in contatto con i nostri partner specializzati che forniscono il servizio che cercate. I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi (eccetto i partner specializzati) e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Finalità: Supporto e contatto con partner specializzati.

A proposito dell'autore

Valérie

Valérie, la creatrice dei “Piccole Dritte per Barcellona” adora scoprire posti nuovi e inediti, trovare le parole giuste per descriverli e lavorare ai piccoli disegnini che decorano il sito. Qual è la cosa che le piace di più di Barcellona? Le linee sinuose e originali di alcuni edifici. È per il suo lato artistico, direbbero i suoi amici. Gaudì fa proprio al caso suo!