Visitare Barcellona: la nostra classifica del rapporto qualità/prezzo delle attrazioni turistiche

Pauline
Pubblicato da

Ultimo aggiornamento il 16 novembre, 2018. 0 commenti

Budget limitato per visitare Barcellona? Questa classifica di attrazioni culturali vi aiuterà sicuramente a stabilire delle priorità in termini di visite!

Visitare Barcellona: Sagrada Familia

Visitare Barcellona e le sue principali attrazioni turistiche a Barcellona non sempre costano poco. Negli ultimi anni i prezzi sono aumentati e alcuni posti di interesse sono stati pagati anche per coprire i costi di ristrutturazione di queste meraviglie architettoniche.

Ma il prezzo di un’attrazione turistica non è sempre un indicatore affidabile del suo valore. Per aiutarvi a scegliere quali visite effettuare, abbiamo classificato i luoghi turistici di Barcellona legati all’architettura considerando il loro rapporto qualità/prezzo, il che non vuol dire che gli ultimi sono siano un granché, al contrario, ma semplicemente il prezzo secondo noi è un po’ troppo alto.

1. Visitare Barcellona: la Sagrada Familia

sagrada familia

L’ingresso per visitare l’interno della Sagrada Familia costa 15€. Questa è una somma che non vi pentirete di pagare così tanto perché sarete stupiti dal suo splendore. Inoltre, i lavori di restauro di questo capolavoro sono finanziati esclusivamente dalla vendita dei biglietti d’entrata al monumento, ecco un buon motivo per acquistare il biglietto!

Il rapporto qualità/prezzo c’è eccome: la Sagrada Familia è una costruzione assolutamente unica al mondo. La sua bellezza lascia senza fiato e vale davvero la pena di dedicarci una buona parte del proprio budget per le visite. La luce che penetra all’interno, i colori che la invadono, la follia geniale di Gaudí sono solo alcuni dei motivi che rendono la Sagrada Familia un passaggio obbligato di qualsiasi vacanza a Barcellona.

  • A questo link troverete maggiori informazioni sulla Sagrada Familia.

2. Visitare Barcellona: il Parc Güell

parc guell panchina

Dal 2013, l’accesso al Parc Guëll è a pagamento (7,5€). L’unico vantaggio di questa misura è stata l’istituzione di un limite massimo di visitatori all’ora. Quando il parco era gratuito, era costantemente affollato. Ora è possibile passeggiare per le strade del parco, sedersi sulle famose panchine ondulate e fare una foto con la salamandra decorata a mosaico senza che un’orda di turisti vi rovini il momento.

Dato che l’ingresso al Park Güell è a pagamento, i lavori di ristrutturazione stanno andando bene. Ciò rovina un pò il piacere della visita, ma questo lavoro è assolutamente necessario per tornare al Park Güell del suo splendore.

Abbiamo testato e approvato un tour guidato con un buon rapporto qualità-prezzo che vi consigliamo. Vi aiuterà a capire meglio questo folle progetto nato dall’immaginazione traboccante di Gaudí e Eusebi Güell, suo patrono.

 

3. Visitare Barcellona: Palau de la Música

palau de la musica architettura a Barcellona

Il Palau de la Música è una delle più belle sale da concerto del mondo. Le sue decorazioni e i suoi colori sono sublimi, soprattutto quando i raggi solari penetrano all’interno della sua cupola in vetro dai mille colori.

La visita costa 20€, il che non è proprio regalato, ma è guidata!

4. Visitare Barcellona: Palau Güell

palau guell architettura a Barcellona

Questo palazzo di Gaudí è meno conosciuto della Casa Batlló o della Pedrera, sicuramente perché concepito nel periodo pre-modernista dell’architetto. Ciononostante, vale decisamente una visita: lì scoprirete non solo una casa sontuosa, ma potrete anche decifrare i segnali precursori della nascita del movimento modernista.

L’ingresso costa circa 12€ e comprende un’audioguida che renderà la vostra visita più completa e interessante.

5. Visitare Barcellona: Ospedale di Sant Pau

ospedale sant pau architettura a Barcellona

Un ospedale come luogo turistico? Che strana idea! Ma non sarà più così strana, quando scoprirete che si tratta dell’edificio modernista più importante d’Europa. Composto da diversi padiglioni e sotterranei, offre una visita appassionante e diversa dal solito. L’ingresso costa attorno agli 14€, ma è gratuita per i minori di 12 anni.

6. Visitare Barcellona: La Pedrera

casa mila pedrera architettura a Barcellona

La famosa Pedrera! Così conosciuta, così impressionante e visitata, allora perché figura agli ultimi posti della classifica? Semplicemente perché il prezzo è abbastanza alto: 22€. Certo, l’edificio è magnifico, l’appartamento vale decisamente una visita e il tetto-terrazzo è assolutamente inedito. Tuttavia, si può trovare di meglio a prezzi bassi a Barcellona… soprattutto se siete in famiglia! Resta comunque una visita irrinunciabile se ne avete i mezzi perché è rappresentativa del genio di Gaudí.

7. Visitare Barcellona: Casa Batlló

vetrata casa batllo architettura a Barcellona

Proprio come la Pedrera, la Casa Batlló è celebre e affascinante. Se avete un budget tale da poterla vedere, non esistate! È un vero bijou dell’architettura e dell’ingegneria che sorprende ad ogni sguardo. D’altro canto, però, chiedere 24,50€ per una visita che dura circa 1 ora ci sembra esagerato. Tuttavia, una videoguida in realtà aumentata porta un vero vantaggio alla visita.

Se non pensate di visitarla, fermatevi almeno davanti alla sua sontuosa facciata per ammirarla. È bella e un po’ stravagante!

8. Visitare Barcellona: Torre Bellesguard

torre bellesguard architettura a Barcellona

Ancora un’opera di Gaudí poco conosciuta! Situata sulle colline di Barcellona, questa casa è ricca di storia e di storie. Oltre alla bellezza del luogo e all’importanza che riveste, la Torre Bellesguard rappresenta un’opera non conclusa che ci permette di comprendere le fasi di creazione di Gaudí. Molto istruttivo! La visita costa a partire da 9€. Ciononostante, vi consigliamo di visitare piuttosto un’altra opera di Gaudí, se è il vostro primo soggiorno a Barcellona, perché non è la casa più emblematica creata dall’artista.

Infine, se l’architettura barcellonese vi interessa, non dimenticate di leggere il nostro articolo Passeggiata gratuita sulle tracce dello stile Liberty catalano: una passeggiata per scoprire le più belle facciate di Barcellona senza sborsare un centesimo.

Quest’articolo ti è piaciuto?

Clicca qui!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

5,00/5 - 1 voto / voti

Loading...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il nostro modulo per commenti memorizza il vostro nome e la vostra email in modo che possiamo rispondere al vostro commento e inviarvi notifiche quando riceve risposte (se avete optato per ricevere le notifiche). I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Responsable: Anakena Internet Services, S.L.
  • Finalità: Gestionare i commenti e inviare notifiche automatiche via email in caso di risposta.
  • Legittimizzazione: Consenso esplicito dell’interessato.
  • Destinatari: I dati non saranno condivisi con terzi, salvo obbligo giuridico o esplicita autorizzazione.
  • Diritti: Diritto di accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità e diritto all’oblio.

Il nostro modulo di contatto invia il vostro nome, email e altri dati forniti al nostro team di supporto in modo che possiamo rispondere alle vostre richieste o mettervi in contatto con i nostri partner specializzati che forniscono il servizio che cercate. I vostri dati non saranno condivisi o archiviati con terzi (eccetto i partner specializzati) e non saranno aggiunti a nessun elenco. Per ulteriori informazioni, potete leggere la nostra Privacy Policy.

  • Finalità: Supporto e contatto con partner specializzati.

A proposito dell'autore

Pauline

Pauline è una letterata curiosa e amante della cucina. Per scrivere i suoi articoli ama scovare i posti più originali e autentici che sedurranno i vostri occhi e le vostre papille. Cosa preferisce a Barcellona? Perdersi nella città antica e inebriarsi con la sua atmosfera magica... o con i profumi dei buoni piatti preparati nelle cucine. Un vero piacere!